Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 14 Giovedì calendario

Maurizio Saia

Biografia di Maurizio Saia

• Padova 26 ottobre 1958. Politico. Eletto alla Camera nel 2001, al Senato nel 2006, 2008 (An, Pdl). Assessore alla sicurezza del Comune di Padova.
• Nel 2006 subì una «raffica di sdegno bipartisan che a momenti lo ha fatto secco, per avere detto, in una trasmissione televisiva periferica, che “Rosy Bindi è lesbica e dunque non può fare il ministro della Famiglia”. Basti sapere che il presidente del suo partito, Gianfranco Fini, lo ha definito “un imbecille”» (Michele Serra). Chiese poi scusa.
• Nel 2010 partecipò alla costituzione del gruppo di Futuro e Libertà al Senato, del quale divenne coordinatore regionale per il Veneto. Abbandonò il partito l’anno successivo, in disaccordo con l’uscita di Fli dalla maggioranza di centrodestra. Ha continuato l’attività politica fondando l’associazione “(ri)farepadova” e candidandosi a sindaco della città patavina nelle elezioni del 2014.