Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  maggio 22 Martedì calendario

• Napoli 13 febbraio 1972. Attrice. In tv è stata la Clara Dani di Orgoglio (l’amica-nemica di Elisa, quella che trama con il perfido conte Ludovisi rivelando i segreti di questo e di quello), poi Io non dimentico, Elisa di Rivombrosa 2, L’onore e il rispetto 2, Sangue caldo, Furore – Il vento della speranza ecc., al cinema Baciami piccina (di Roberto Cimpanelli, 2006), Ce n’è per tutti (di Luciano Melchionna, 2009), Sharm el Sheikh – Un’estate indimenticabile (di Ugo Fabrizio Giordani, 2010). Nota anche per alcune intercettazioni telefoniche in cui Silvio Berlusconi la raccomandava al direttore di Raifiction Agostino Saccà. «Non è andato a buon fine, comunque, l’aiutino (...) La parte (in Incantesimo – ndr) se l’è tenuta Sonia Aquino. La Russo poi doveva partecipare a Telethon, ma la Rai l’ha pregata di non presentarsi» (Giovanna Cavalli).
• «Quella che un noto agente di cinema giudica “l’unica attrice di talento in questo squadrone di belle ragazze alla corte di Berlusconi”» (Pierangelo Sapegno).
• «Sono una napoletana svizzera, cuore partenopeo, precisione nordica».