Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Milano 14 settembre 1975. Fisioterapista. Caposala all’ospedale ortopedico Galeazzi di Milano, nel 2008 candidata alla Camera col Pdl, non fu eletta. Parlamentare europea dal 2009 al 2014, non rieletta.
• Conobbe Berlusconi «durante la riabilitazione di uno dei suoi lifting. Gli faceva dei massaggi al viso, post-operatori» (Aldo Cazzullo). Berlusconi: «È una dottoressa dalla quale dipendono quaranta persone. Dirige una struttura d’avanguardia. In più fa volontariato nei paesi poveri» (Mario Ajello).
• Sposata con Renato Cerioli, presidente degli industriali brianzoli e amministratore delegato degli istituti clinici Zucchi. Una figlia, Vittoria (10 agosto 2010). Della coppia, Silvio Berlusconi è stato testimone di nozze nel giugno 2008.
• «Nell’aula di Strasburgo le hanno scattato una foto che ha fatto il giro del mondo: lei che vota, il 22 settembre 2010, con in braccio la figlia Vittoria di appena 44 giorni» (Gianni Barbacetto) [Fat 26/6/2014]. «Non era la prima volta e di sicuro porterò ancora Vittoria in aula. L’avevo già fatto il giorno prima, ma non aveva fatto notizia. Ieri invece si è notato di più, forse perché ho preso la parola durante la sessione plenaria, contravvenendo alla formula che non prevede in questi casi l’esposizione di interventi personali» [Maria Carla Rota, Affaritaliani.it 25/9/2010].
• «A vederla così fa tanta simpatia quest’infante figlia della globalizzazione, diventata un simbolo. Ma dopo la trentesima foto con la madre in seduta mi viene un dubbio. Licia Ronzulli è sicuramente un’ottima madre che non vuole far mancare la sua presenza alla figlia. Ma forse Strasburgo non è il regno di Oz» (Francesco Specchia) [Lib 20/11/2013].
• Assidua frequentatrice di Arcore. Nel maggio 2014 l’eurodeputata di Forza Italia Susy De Martini la accuso di essere in lista per le europee «solo perché, come Nicole Minetti, organizzava feste a Villa Certosa» [Maria Latella, Mes 18/5/2014].