Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 14 Giovedì calendario

• Palermo 2 febbraio 1940. Imprenditore. Produttore di vino. Fino al 2011, e per quarant’anni, presidente delle cantine Settesoli di Menfi.
• «È tra i protagonisti del rinascimento del vino siciliano. L’azienda di Menfi, ora affidata alla figlia Francesca e ai nipoti Alessio e Santi Planeta, si estende su 400 ettari con cinque cantine in cinque aree storiche dell’enologia dell’isola. “La nostra scommessa vincente è far convivere i vitigni internazionali come lo Chardonnay e lo Syirah con le nostre tradizionali uve: dal Cerasuolo di Vittoria al Moscato di Noto ai vini dell’Etna”» (La Stampa).
• La sua carriera è cominciata «a 18 anni e un giorno. Mio padre, molto più grande di me, cominciò a non stare bene. Toccò a me occuparmi delle cose di famiglia. Dovetti lasciare l’università. Infatti la laurea in Agraria me l’hanno conferita honoris causa nel 2004: ed è stata la più bella soddisfazione della mia vita» (Salvatore Falzone) [Rep 17/10/2010].