Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Bergamo 14 settembre 1939. Ex calciatore. Portiere, giocò con Atalanta, Roma, Verona, Milan. Una presenza in Nazionale.
• Da ragazzino lavorava come garzone e iniziò a giocare a calcio nel campo dell’oratorio: «Il parroco andava a prenderlo di nascosto in panetteria per portarlo con la sua moto a fare alcuni provini. Era diventato portiere per l’abitudine di giocare in quel ruolo con gli amici del proprio quartiere: dato che era il più piccolo del gruppo veniva sempre costretto a restare tra i pali» (Lettera 43).
• «La sua popolarità la deve soprattutto a una di quelle figurine che all’inizio degli anni Sessanta la famiglia Panini faceva entrare nelle case di milioni di italiani, dove i ragazzini le incollavano diligentemente su appositi album. “Non so perché – ricorda lui – ma la mia effige era quasi introvabile”» (Mario Gherarducci).