Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 21 Venerdì calendario

• Genova 16 maggio 1950. Comico. Autore tv. Diplomato all’Istituto professionale alberghiero, vigile del fuoco ausiliario, autista di linea all’Amt di Genova, dal 1978 lavorò a Radio Genova International e poi a Radio Zodiaco, dal 1979 su Tn4 Telenord. Vincitore del concorso indetto da un piccolo locale di Genova (Cantina Cabaret), fu chiamato come supporter dal Club Instabile. Dall’83 a Drive in, è stato poi autore di Scherzi a parte, Campioni di ballo, Mi faccia il piacere, Torno sabato (con Giorgio Panariello, del quale è autore di fiducia), Ti lascio una canzone, Colorado, Io canto ecc. Visto in tv nello show Faccio del mio meglio, nella parte di un sommelier dai cognomi variabili ogni dieci secondi come i nomi dei suoi vini; da ultimo in Saturday night live (Italia1, 2010 e 2011). Nel 2007 al cinema in Una moglie bellissima di Leonardo Pieraccioni.
• «Ho iniziato raccontando veramente quello che ho combinato da autista di bus: mi divertivo (senza far del male a nessuno), avevo un mondo a disposizione. Tanti gli episodi veramente esilaranti: il più divertente è quando io, autista molto giovane, ho detto al bigliettario anziano di scambiarci di ruolo; la gente sale sull’autobus e vede il bigliettario giovane (io) e l’autista anziano già seduto che gli dà l’idea di avere anni di esperienza; appena si riempie dico “Giovanni, mi fai provare a guidare?”; di lì è venuto un viaggio ai limiti dell’assurdo, la gente spaventata e io che facevo finta di guidare male, frenavo male, non aprivo le porte…Queste cose le raccontavo la sera al bar e la gente si buttava in terra dal ridere; finché i miei quattro amici più cari mi dicono di avermi iscritto a un concorso per comici e da lì è partita tutta la mia avventura» [ad Andrea Grasso, Dietrolequinte.it 27/2/2012].
• Una passione per le Harley-Davidson. «È l’altra parte della mia vita! Ho girato mezza Europa in Harley».
• Sposato dal 1974 con Irene, padre di Stefania.