Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 12 Martedì calendario

• Bolzano 9 ottobre 1949. Attrice. Nel 1971 vinse Nastro d’argento, David di Donatello e Palma d’oro a Cannes per Metello (regia di Mauro Bolognini). Altri film: Il gattopardo (Visconti, 1963), Serafino (Germi, 1968), La famiglia (Scola, Nastro miglior attrice non protagonista, 1987). Da ultima vista in tv nella fiction Una buona stagione (Raiuno, 2014) e a teatro in Sette minuti. Consiglio di fabbrica (regia di Alessandro Gassman, 2014).
• «Esordio sul palcoscenico a 11 anni accanto ad Anna Proclemer in Anna dei miracoli, lavori a teatro con Luchino Visconti e Giorgio Strehler e qualche particina in televisione che la fa diventare una star nel 1971 con gli sceneggiati Il mulino del Po e La vita di Leonardo da Vinci. Cresciuta a Roma, è una delle rare persone di quella città che si trasferiscono a Milano con entusiasmo: sposa un milanese. Tra teatro, grande e piccolo schermo diventa una delle attrici più importanti della sua generazione» (Diario).

• Per anni tormentata dal mal di testa: «L’adrenalina della recitazione è come un anestetizzante, almeno finché dura lo spettacolo il mal di testa se ne va come per magia».

• Sostenitrice convinta del Pd.
• Sposata dal 1974 con il giornalista Claudio Rossoni, un figlio, Nicola (1975). Dal 2014 vive a Venezia.