Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

• Genova 15 settembre 1944. Cardinale (nominato nel novembre 2010 da Benedetto XVI). Penitenziere maggiore del tribunale della Penitenzieria Apostolica (nominato da Francesco nel settembre 2013). Già presidente della Pontificia commissione per i beni culturali della Chiesa e della Pontificia commissione di archeologia sacra. Prete dal 1969, diversi incarichi nella diocesi di Genova, nel 1990 fu chiamato a Roma alla Congregazione per il clero di cui nel 2000 diventò sottosegretario, nel 2003 Giovanni Paolo II lo nominò capo del dicastero per i Beni culturali, elevandolo al grado di vescovo. Nel maggio 2007 Benedetto XVI lo nominò anche segretario della Congregazione per il clero, conferendogli il titolo di arcivescovo e nell’ottobre 2010 prefetto della congregazione per il Clero e presidente del Consiglio internazionale per la catechesi, incarico cessato nel settembre 2013.
• «Formatosi alla scuola di Giuseppe Siri e arcivescovo di Genova per ben 41 anni, il cosiddetto “papa mancato” secondo l’indimenticabile definizione del vaticanista Benny Lai» (Marco Ansaldo) [Limes 3/2014].
• «Uomo potente nella Curia ratzingeriana» (Gian Guido Vecchi) [Cds 31/3/2014].