Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  marzo 23 calendario

Neri Parenti

Biografia di Neri Parenti

• Firenze 26 aprile 1950. Regista. Specialista dei cosiddetti “cinepanettoni”: Merry Christmas (2001), Natale sul Nilo (2002), Natale in India (2003), Christmas in love (2004), Natale a Miami (2005), Natale a New York (2006), Natale in crociera (2007), Natale a Rio (2008) ecc., fino agli ultimi Vacanze di Natale a Cortina (2011) Colpi di fulmine (2012) e Colpi di fortuna (2013).
• «I suoi film - dai vari Fantozzi a Le comiche, da Pompieri a Paparazzi, Scuola di ladri, Tifosi, Bodyguards - coprono d’oro i botteghini e arricciano il naso dei critici. I suoi eroi si chiamano Boldi, De Sica, Villaggio, Er Cipolla. La sua comicità, immediata e goliardica fino alla scurrilità, fa di ogni sua impresa un successo annunciato. Rimorsi, rimpianti? Nemmeno uno, anzi lui si dichiara soddisfatto: “Sono un appassionato del genere, giro questi film perché piacciono innanzitutto a me”, assicura. Una laurea in Scienze politiche mai sfociata nella carriera diplomatica, un padre assai austero che fu rettore dell’Università di Firenze dopo aver contribuito a redigere il Piano Marshall» (Gloria Satta).
• «In Italia si applicano due pesi e due misure. La “lacca” per capelli di origine organica di Tutti pazzi per Mary o gli eccessi di Scary Movie sono perdonati, anzi considerati “cult”. Se Christian De Sica spara un vaff... in un mio film, tutti all’improvviso si scoprono puritani. Due persone, che hanno impresso la svolta alla mia vita: Pasquale Festa Campanile, che mi prese come aiuto, e Paolo Villaggio che nel 1979 accettò di farsi dirigere da me debuttante nel film John Travolto... da un insolito destino. In verità Paolo mi aveva scambiato per un altro, ma le cose andarono bene e cominciò il nostro sodalizio».