Share |
In home
Biografia di Anna Oxa
(Hoxha) Bari 28 aprile 1961. Cantante. Due volte vincitrice del Festival di Sanremo: nel 1989 in coppia con Fausto Leali (Ti lascerò) e nel 1999 (Senza pietà); seconda nel 1978 (Un’emozione da poco) dietro ai Matia Bazar e nel 1997 (Storie) dietro ai Jalisse. Quattordici partecipazioni al Festivalbar. Nel 2006, presentatasi con Processo a me stessa di Pasquale Panella, cantò in una sala completamente buia, sussurrando in modo tale che quasi non si sentiva. Eliminata (ultima delle donne), abbracciò Panariello e scoppiò in lacrime. «Se sono ritenuta una donna inquietante non è certo per le mie forme fisiche, ma perché esprimo una forza che è dentro». Ultima apparizione a Sanremo nel 2011 con La mia anima d’uomo.
La vita e la carriera della Oxa
• A 15 anni incise il suo primo disco. Da bambina «ero stranissima, solitaria, ma non perché non mi interessava il resto del mondo ma perché cercavo di osservare costantemente la mia nascita e il mio luogo» (a Daria Bignardi nel 2011).

• «Gran bella voce – che però dovrebbe essere sottotitolata perché le parole che canta se le mangia – e gran bella donna. Punk al debutto nel 1978 con Un’emozione da poco; la trasgressiva con l’ombelico esposto di È tutto un attimo dell’86; l’eterea e sensuale di Quando nasce un amore nell’88; la guerriera con la mutandina tanga esibita e il corpo luccicante d’olio per Senza pietà del 1999; la donna tribale che teorizzava L’eterno movimento del 2001. Tutte immagini che fanno parte della sua carriera e di quella del Festival» (Gloria Pozzi).

• «Sono stata vittima e killer, altera e appassionata, sempre in maniera autentica. C’è stata la morte di mia madre, ma anche la ricerca ossessiva delle mie origini albanesi. Ho passato un periodo di sconvolgimento, svuotata come un involucro. Ero io stessa il dolore, ho avuto la percezione di morire. Finché non sono riuscita a confrontarmi con altre persone che vivevano la mia stessa condizione ed è stata la rinascita. Una vera e propria terapia di gruppo» (da un’intervista di Massimo Pisaad Anna Oxa).

• Prime nozze nell’80 col professor Franco Ciani, poi due figli (Francesca, Qazim) dal musicista dei New Trolls Gianni Belleno (con cui continua ad andare in vacanza «per la gioia dei figli»), quindi le nozze con l’imprenditore albanese d’origine kosovara Begjet Pacolli («L’ho amata tanto ma se non siamo più insieme non è un caso. L’ultimo periodo con lei è stato l’unico, nella vita, i cui ho avuto la sensazione di non farcela. Anna è una donna autoritaria. Ma non sarebbe stato male averla presidente del Kosovo»), nell’ottobre 2006 ha sposato la sua ex guardia del corpo Marco Sansonetti, di 22 anni più giovane (nozze a Cantù in stile buddhista), con cui è rimasta fino al 2008. [Dell’Arti-Parrini 2008] Ultimo fidanzato? «Io sono fidanzata con Anna Oxa, io mi amo da morire» (a Daria Bignardi nel 2011).
Sanremo: la polemica della Oxa
• A febbraio del 2013 la Oxa non è passata a Sanremo: «Sono stata esclusa per ragioni politiche. Chiedetelo a chi c’era nella commissione dei selezionatori, ero nei 14 finalisti a mezz’ora dall’annuncio dei nomi. E poi sono stata tolta, dopo una litigata pazzesca. Perché sono un cane sciolto, non ho appartenenze». Poi se la prende con la politica italiano («Rossi, gialli, neri cambiano colore, ma sono sempre gli stessi. Gli italiani non devono votare più. Perché questa non è democrazia»), attacca Sanremo e Fazio («Questo Festival sembra un sottoprodotto del Concertone del Primo Maggio. Che non è musica, ma evento. E Fazio è un ciambellano del potere politico») e gli altri cantanti in gara («Io non ho colleghi. Ci sono i guerrieri e ci sono le larve: io sono la guerriera»).
Ultime
Nell’estate del 2013, dopo tre anni stop, Anna Oxa è tornata in tour con Oxa History in concert. Nel 2014 uscirà un nuovo disco dal vivo per festeggiare i suoi 35 anni di carriera.

«...quanto al modo in cui prendemmo lo Stato, i kosovari entrarono facilmente nello studio dell’onorevole Fini. Gli spiccarono il capo dal busto e, posata la testa su una poltrona, senza ulteriori disordini, chiesero di essere guidati, attraverso il passaggio segreto, fino a Palazzo Madama...»
Mercoledì 22 ottobre 2014
GLI ARTICOLI CITATI
QUESTA MATTINA DURANTE RADIO1INCORPO9


thread len: 3 / ads to show: 1 / ads: 1