Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 13 Mercoledì calendario

• Bari 14 maggio 1973. Avvocato. Direttore generale per lo spettacolo dal vivo. Già capo di gabinetto del ministero della Cultura (Berlusconi IV).
• Enfant prodige della cultura italiana «ha già alle spalle un curriculum di rispetto: commissario straordinario al teatro Petruzzelli, commissario del Maggio fiorentino e del San Carlo di Napoli, direttore generale dello spettacolo dal vivo al ministero. E può contare su una rete di appoggi trasversali: è entrato ai Beni culturali nell’ufficio legislativo di Giuliano Urbani e non ne è più uscito. Anzi, Francesco Rutelli è intervenuto di persona per segnalarlo a Bondi» (Marco Damilano & Emiliano Fittipaldi).
• «Non fa la vita di chi ha la sua età da quando approdò via concorso all’ufficio legislativo del ministero. Non si è più fermato. Ti credo che oggi, quando sua sorella diciottenne gli carica l’i-Pod con le ultime hit, Nastasi, che poco ha frequentato gli ambienti “giovani” (per mancanza di tempo, appunto), fa il commento che farebbe un padre o un nonno: ma che cosa sono questi frastuoni inascoltabili?» (Marianna Rizzini) [Fog 20/11/2008].
• «Dal ministro Rutelli a Bondi, passando per Galan fino a Ornaghi, da quasi un decennio è lui il vero ministro ombra della Cultura, gran maestro del Fus (il milionario fondo unico degli spettacoli), dispensatore di incarichi e commissario straordinario di enti lirici come l’Arena di Verona, il San Carlo di Napoli e il Petruzzelli di Bari. La sua stella non s’è appannata nemmeno lo scorso anno, quando la Guardia di finanza lo inserì nella speciale classifica di coloro che contattavano più spesso l’indagato Bisignani» (Emiliano Fittipaldi) [Esp 28/12/2012].
• Sposato con Giulia Minoli, unica figlia di Gianni Minoli.