Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

• Caserta 27 ottobre 1952. Prefetto. Ex responsabile del dipartimento per l’Immigrazione del ministero dell’Interno (nominato nel 2006). Capo di gabinetto del ministro per la Cooperazione internazionale e l’integrazione Andrea Riccardi nel governo Monti. Dal 26 febbraio al 29 aprile 2008 è stato commissario straordinario per la gestione provvisoria del comune di Roma dopo le dimissioni di Walter Veltroni.
• «Il carattere sanguigno di Morcone al Viminale è noto. Così come gli viene riconosciuta la grande professionalità ed esperienza che dal 1992, anno in cui è arrivato al ministero dell’Interno dopo essere stato tra l’altro alla presidenza del Consiglio e alla Pubblica Istruzione, lo ha portato a ricoprire posti chiave come la segreteria del ministro o la direzione dei vigili del fuoco. E ad affrontare le emergenze, compresa quella della missione voluta dalle Nazioni Unite in Kosovo che nel 1999 lo ha portato a ricoprire il ruolo di “Deputy per la civil administration”» (Fiorenza Sarzanini).
• Candidato sindaco per la città di Napoli nel 2011 (sostenuto da Pd e Sel), non arrivò al ballottaggio, superato da Luigi De Magistris e Gianni Lettieri.
• Sposato con Annapaola Porzio, due figli.