Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Bologna 22 aprile 1967. Cantante. Dei Matia Bazar (1999-2004, dal 2010). Nel 2006 vista in Music Farm e nel programma di Massimo Ranieri Tutte donne tranne me (cantò Perdere l’amore). Come solista ha pubblicato due album: Il viaggio (2006) e Lunatica (2008).
• «Diventata la voce dei Matia Bazar nel 2000, prendendo il posto di Laura Valente, a sua volta vocalist dal 1990. Il suo arrivo aveva coinciso con una nuova svolta del gruppo, nato artisticamente a Genova nel 1975, che aveva appena subito la perdita di Aldo Stellita, bassista e autore storico della band (morto di tumore a Udine il 9 luglio 1998 – ndr). Proprio dopo quel tragico evento, il leader Giancarlo Golzi aveva ricontattato Piero Cassano (andato via nel 1979) e insieme avevano cercato una nuova voce. La scelta era caduta sulla Mezzanotte, cresciuta e amata nei club bolognesi. E con lei i Matia Bazar tornano sul palco di Sanremo con Brivido caldo: un grande successo che fa vincere alla band il Telegatto come miglior gruppo italiano dell’anno. L’anno successivo, il 2001, i Matia arrivano terzi al Festival con Questa nostra grande storia d’amore. È un crescendo di successi tra tournée e applausi dalla critica e dal pubblico. Ma è nel 2002 che finalmente arriva il successo sanremese. Il gruppo formato da Golzi, Cassano, Fabio Perversi e la voce di Silvia Mezzanotte conquista il primo posto con Messaggio d’amore» (Corriere della Sera).