Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Roma 14 gennaio 1938. Attore, doppiatore. Duca di Gloucester nel televisivo La freccia nera (Anton Giulio Majano 1968), poi in E le stelle stanno a guardare (Majano 1971). Nel 1990 interpretò Vittorio Pozzo (ct della Nazionale di calcio campione del mondo nel 1934 e 1938) ne Il momento della vittoria (Vittorio De Sisti).
• Più di recente al cinema ne Il cartaio di Dario Argento (2004) e in tv con: Maria Montessori, una vita per i bambini (Gianmaria Tavarelli 2007, interpretava il padre della Montessori), Rebecca, la prima moglie (Riccardo Milani 2008) e da ultimo nella miniserie I segreti di Borgo Larici (2014). Nel 2006 vinse il Nastro d’argento per aver doppiato il premio Oscar Clint Eastwood in Million dollar baby. Ha prestato la voce, tra gli altri a Jack Nicholson (in Qualcuno volò sul nido del cuculo, 1975), Ed Harris (The Truman Show, 1998, premio Voci nell’ombra 1999, per il miglior doppiaggio), David Carradine (in Kill Bill vol. I e II, 2003 e 2004), Robert Redford (in Leoni per agnelli, 2007), ecc.
• «La parola doppiatore è orribile, si deve usare attore re-interprete. Lavoro mal pagato che produce invece benefici per le major americane. Senza il doppiaggio per loro sarebbe un fallimento».