Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Roma 14 settembre 1962. Attore. Visto in tv a Zelig col personaggio di Ariel (il collaboratore domestico di Claudio Bisio); al cinema in Un fantastico via vai, di Leonardo Pieraccioni (2013) e in Un boss in salotto, di Luca Miniero (2014); a teatro in Don Chisciotte senza esagerare con il collega Paolo Migone. È noto soprattutto come l’Ugo Lombardi di Distretto di polizia. Nel 2011, insieme a Bianca Balti e Neri Marcoré, è interprete di diversi spot della TIM.
• «Supporter di Corrado Guzzanti, sarebbe un farmacista. Farmacista vero con tanto di laurea sulle “alfamilasi pancreatiche” e farmacia sulla via Cassia a Roma (zona Tomba di Nerone), dove esercita (“Visto che il mondo dello spettacolo è labile”) assieme al padre Vito che ha ereditato l’attività dal nonno Pietro. Prima dell’università ha fatto quattro anni in una scuola parificata (“Avevo perso tempo facendo il dj”). Che facesse ridere, prima di approdare da Serena Dandini a Tunnel grazie a una cassetta (con le parodie di Mikelino, del notaio e di Sturby) spedita dopo aver letto un annuncio sul giornale, lo avevano scoperto i compagni di scuola» (Valeria Paniccia).
• «Io mi ci sono dovuto abituare subito a esser simpatico con le ragazze, visto che non sono bello e che loro mi sono sempre piaciute tanto».
• Sposato con Liliana Bula Ferrer, colombiana di Baranquilla conosciuta chattando. Dal 2010 vive a Orlando, in Florida, dove vuole crescere i suoi figli, Matteo (2001) e Michele (2004), per dare loro «maggiori opportunità. E lo stesso discorso vale per me. Ho il sogno di realizzare un mio film e in Italia non si apre nessuna porta» [grazia.it 3/4/2012]. Il figlio Matteo ha già recitato nelle fiction Un medico in famiglia (Eros, il figlio di Cettina) e in Mogli a pezzi (2008).