Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  febbraio 24 calendario

• (Virginia Laura) Roma 14 maggio 1967. Attrice. Showgirl. Da ultimo concorrente al Grande Fratello Vip (Canale 5, settembre 2016). Prima vista in tv nelle edizioni 2010 e 2011 de I raccomandati (Raiuno), come concorrente nell’edizione 2012 de L’isola dei famosi (Raidue) e di Notti sul ghiaccio 3 (Raiuno). «Dicono che mi sono rifatta il mento, il naso, le labbra, il seno, le gambe, la faccia, la pancia! E allora che cosa sarei, una donna bionica!?».
• Padre romano. Dopo la separazione dei genitori è cresciuta con la madre (Gianna Orrù) a Cagliari: «È stata una studentessa modello dalle elementari fino al ginnasio. Poi è cominciato un periodo davvero duro: si era innamorata di un ragazzo sardo, più grande di lei, che l’ha fatta soffrire moltissimo. È stato davvero terribile. Per questo si allontanò dalla Sardegna. Finì il liceo a Roma, poi chiese di frequentare l’Istituto Europeo di Design a Milano, ma aveva le idee chiare sul suo futuro. Si è però guardata bene dal comunicarmele. Temeva che avrei fatto di tutto per impedirglielo. E aveva ragione. Poi mi ha messo davanti al fatto compiuto. E dal 1992 sono diventata la sua manager».
• Di ciò che ha fatto prima del 1991 si sa poco. Di sicuro, parecchi servizi fotografici imbarazzanti. Federico Andreoli, ex direttore di Novella 2000: «Valeria, a 18 anni, vende l’anima al diavolo, per agguantare il successo, e si fa fotografare in mille pose e senza veli. Poi, a trent’anni, l’anima la rivorrebbe indietro. Spiacente, è troppo tardi».
• Nel 1991 Mario Scaccia le diede una piccola parte in una commedia di Neil Simon, The Sunshine Boys. In platea a vederla c’era Pier Francesco Pingitore che la reclutò immediatamente per il Bagaglino. Fece Saluti e baci, poi Bucce di banana (1992) e Champagne! (1993).
• Nel 1996 il regista Bigas Luna la ingaggiò per Bambola, porno-soft di cui si ricorda la scena in cui si strusciava a un’anguilla e una recensione irresistibile di Roberto D’Agostino.
• Nel 1997 presentò il Festival di Sanremo (con Mike Bongiorno e Piero Chiambretti), nel 2000 fece un calendario allegato a Chi (foto di David LaChapelle), poi si mise con Vittorio Cecchi Gori e andò a vivere a casa sua in Palazzo Borghese a Roma (clamorosa la perquisizione del luglio 2002 in cui poliziotti in cerca di cocaina li sorpresero in un’alcova nascosta dietro uno specchio rotante, lui in pigiama scompigliato, lei in baby doll). Fine della storia nel 2003, breve riappacificamento nel 2004: «Non ne potevo più delle sue furiose scenate di gelosia». Non ha però mai smesso di manifestargli affetto, ancora il 3 giugno 2008 dopo l’arresto del produttore: «Voglio dare a Vittorio la mia solidarietà, sono molto dispiaciuta e spero che tutto si risolva nel più breve tempo possibile. Ho mantenuto un buon rapporto di amicizia e se lui ha bisogno di me, io ci sono». Con Cecchi Gori ha anche girato uno spot per la 3, divenuto famoso per il tormentone “Videochiamami”.
• «Zeffirelli ha detto: dopo la Loren e la Lollo c’è la Marini. Tinto Brass, come voto, da 1 a 10 le ha dato 11. Viene considerata la Marilyn italiana» (Elvira Serra).
• Ha dato il meglio in teatro, ne L’angelo azzurro con Albertazzi e soprattutto nella parte della svampita di Nata ieri con Peppino Patroni Griffi.
• Da qualche anno è anche stilista: ha creato una sua linea di prêt-à-porter, Seduzioni Diamonds, e una di intimo, Seduzioni, che presenta sulle passerelle dell’alta moda di Milano. Ha aperto anche alcune boutique monomarca, di cui una a Porto Cervo. Possiede il marchio “Baci Stellari”.
• Nel 2008 è stata nella giuria dello show di Raiuno Uomo e Gentiluomo, condotto da Milly Carlucci, e testimonial della Lambretta Pato.
• Ha perso un bambino, episodio di cui non ha voluto fornire dettagli («è stato un dolore enorme») fino all’uscita della sua autobiografia (vedi più avanti).
• È amica di Lella Bertinotti, ma ha votato per Berlusconi.
• Devota di Padre Pio, gira con un’immaginetta del frate sempre dietro. È spesso madrina e sostenitrice di manifestazioni di beneficenza.
• Possiede centinaia di paia di scarpe, tacco in genere di otto centimetri, predilezione per i sandali-gioiello da indossare anche d’inverno e sempre senza calze.
• Problemi di linea («Adoro i primi, mi perdo nei secondi, mi sciolgo nel dolce...»).
• Ha tre gatti persiani chinchilla, Sexy, Stella e Sexystar.
• Pare che sia sua abitudine tenere mutandine e reggiseno in frigorifero durante l’estate.
• Ha raccontato la sua vita nella biografia Lezioni intime (Cairo Editore, 2008) scritta con Gianluca Lo Vetro, che contiene anche un piccante inserto chiuso Vietato ai minori (del tipo «Se mi sono succhiata il dito sino a quattordici anni, cosa posso aver fatto dopo?» e «Quando fai l’amore con la bocca non stare con le mani in mano»). Nel libro i successi nel cinema e nella tv, gli amori giovanili (Jovanotti la chiamava Lilla), gli incontri importanti («Fellini a Cinecittà mi ha pedinata finché non ci siamo presentati»), ma anche il suo sogno di maternità non ancora realizzato: «La prima volta è successo con Giovannino, un libraio conosciuto a 14 anni: “Lui ne aveva trenta. Quando sono rimasta incinta, ho dovuto rinunciare alla gravidanza che probabilmente avrebbe dato un’altra impostazione alla mia esistenza”. Poi con Vittorio Cecchi Gori, il grande amore: “Da un mese non avevo il ciclo ed ero certa di essere finalmente incinta... Ma una sera, dopo l’ennesima lite, ho avuto una tremenda emorragia. Non mi sono neanche fatta ricoverare...” . È successo di nuovo verso la fine del loro rapporto: “Ero disposta a qualsiasi sacrificio, ma quando ho dato la notizia a Vittorio, la sua risposta è stata: ‘E come facciamo ad andare in barca?’... Di comune accordo abbiamo deciso di interrompere la gravidanza, ma non ho mai smesso di pensare a un figlio. Ho anche tentato di adottarne uno. La legge italiana, però, non me lo consente perché sono single”» (Elvira Serra).
• All’inizio del 2008 ammise di avere una nuova storia d’amore con l’attore Edoardo Costa.
• Il 3 maggio 2013 si è sposata con l’imprenditore Giovanni Cottone, con tanto di diretta televisiva di Domenica in. Matrimonio finito già a maggio 2014, quando lei ha chiesto l’annullamento da parte della Sacra Rota. Lei sostiene che le nozze non sono state consumate, lui ha a risposto che invece sono state consumate «abbondantemente» visto che sono stati insieme otto anni e «anche la prima sera del matrimonio nonostante la stanchezza». La querelle è nata da un’intervista rilasciata dalla showgirl in cui racconta che, oltre ai problemi sessuali, altre cause della rottura sarebbero i problemi finanziari del marito e dal cattivo rapporto con la suocera. Sui problemi economici aveva detto: «I suoi guai finanziari li ho scoperti dalla rassegna stampa di Google». Riguardo alle voci su un amante di lei, la Marini risponde: «Il mio matrimonio era arrivato alla fine, era finita la passione da tempo, anzi non è mai cominciata». Controreplica del marito: «Non firmerò mai la sacra Rota per l’annullamento, sarebbe un sacrilegio rompere un sacramento davanti a Dio». Alla fine, il 1° aprile 2015, il matrimonio è stato annullato dalla Sacra Rota, causa «l’esistenza di un precedente matrimonio concordatario di lui celebrato in chiesa con un’altra donna a Palermo, dal quale erano nati due figli e che non era mai stato annullato da alcun tribunale» (Valeria Arnaldi) [Mes 2/4/2015].
• «Questa donna passa una vita a convincerci del fatto che sia una bomba sexy nonostante l’occhio da cernia morente e il piede da troll norvegese compresso nella calza a rete e la scarpa gioiello, va col tubino sottoveste e il rossetto fucsia pure a far castrare il gatto, fonda un marchio di biancheria intima e fa del suo perizoma glitterato il suo credo religioso e poi il marito non la tocca neanche con il manico della scopa» (Selvaggia Lucarelli) [Lib 7/5/2014].
• Adesso sta con Patrick Baldassari, imprenditore e procuratore sportivo.