Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 12 Martedì calendario

• San Donato di Lecce (Lecce) 9 maggio 1955. “Esponente della vecchia guardia” della Sacra Corona Unita, vicino al clan Tornese, condannato all’ergastolo per l’omicidio di Cristiano Mazzeo, diciassettenne ucciso nel novembre del 1990 a San Donato di Lecce (fu trovato decapitato).
• «Dal 1994 al 1996 è stato nel programma di protezione per i pentiti, ma scaduto il termine dei due anni il provvedimento non gli è stato prorogato. A Maiorano fu riconosciuto il ruolo di “dichiarante” e non gli sarebbe stato prorogato il programma di protezione dal momento che sarebbero “emersi elementi di scarsa affidabilità” sulle sue dichiarazioni».
• La compagna Maria Carmela Linciano e la figlia Valentina (47 e 14 anni) furono stuprate, torturate e infine uccise il 28 aprile 2005 a Ferrazzano (Campobasso) da Angelo Izzo (vedi scheda).