Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Napoli 28 novembre 1960. Giornalista. Laureato in Lettere, professionista dall’83, è stato redattore capo dell’economia a La Stampa, della finanza a Il Sole-24 Ore, delle pagine economiche a la Repubblica. Poi direttore del settimanale Economy, di TeleLombardia e del quotidiano online ilnuovo.it. Nel 2009 viene chiamato dall’allora amministratore delegato Unipol Carlo Salvatori a curare le relazioni esterne del gruppo. Nel 2012 diventa direttore responsabile di Fatti&conti, costola economica della testata online Affaritaliani.it «All’Economia de Il Giorno, alla guida di una giovane redazione, fatta da colleghi talentuosi che sono poi cresciuti e hanno spiccato il volo in vari giornali e tv (…) accolsi e misi in squadra, proveniente dall’agenzia Asca, un giovane e promettentissimo collega napoletano, appunto Sergio. Mi disse: “‘Angeli’, facciamo un patto, vuoi? Io per l’ottanta per cento del tempo lavoro per te e per il restante venti per cento lavoro per me, nel senso che mollo il lavoro di cucina redazionale e mi metto al telefono a tuffare”. E cosi’ fu: Sergio era fino alle 18 un perfetto, generoso e fantasioso culo di pietra e uomo di macchina, dalle 18 alle 20, col suo "fuffare" stressava le fonti e produceva scoop. Lanciai in quelle settimane un inserto domenicale di economia "domestica" in linea con la formula de II Giorno che con la brillantissima direzione di Guglielmo Zucconi e Pierluigi Magnaschi e’ stato l’unico esperimento riuscito di giornale popolare in Italia. (…) In quel contesto molto nazional familiare, per il mio inserto domenicale mi inventai il nome Acontifatti, che piacque molto al direttore e alla concessionaria, e una formula di giornalismo economico alla Quattrosoldi del mitico Mazzocchi che centrò bene l’obiettivo di rilanciare le vendite del giornale. A quel progetto ci siamo ispirati con Sergio nel fondare la società editrice, chiamata, appunto, Acontifatti srl e che’ dara’ vita al più giornalistico Fatti&Conti» (Angelo Maria Perrino, fondatore e direttore di affaritaliani.it) [www.affaritaliani.it 1/12/2012]. Dal 2013 è tornato a Panorama.