Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

Maria Latella

Biografia di Maria Latella

• Reggio Calabria 13 giugno 1957. Giornalista. Conduttrice tv (L’intervista, ogni domenica mattina su Sky Tg24). Libri: Regimental (Marsilio 2003) e Tendenza Veronica (Rizzoli 2004, nuova edizione nel 2009), biografia di Veronica Lario. «Io faccio una netta distinzione tra il lavoro di giornalista della carta stampata e quello di conduttrice televisiva».(Pomeriggio, su Sky Tg24). Libri: Regimental (Marsilio 2003) e Tendenza Veronica (Rizzoli 2004). «Io faccio una netta distinzione tra il lavoro di giornalista della carta stampata e quello di conduttrice televisiva».
• Padre militare. «Ho sempre sognato di fare la giornalista, ma pensavo che bisognasse essere raccomandati. Studiavo Giurisprudenza a Genova quando sul Secolo XIX ho visto un bando di concorso per sessanta borse di studio della Federazione nazionale della stampa. Era il 1980, ho fatto il concorso, c’erano settemila concorrenti – e l’ho vinto. Anzi, sono addirittura arrivata terza. Io volevo andare a Roma, invece i miei genitori, che hanno fatto il telegramma di risposta, hanno messo al primo posto Genova perché volevano che mi laureassi. Sono andata a fare lo stage al Secolo e ci sono rimasta dieci anni. Da lì facevo la corrispondente per il Corriere, dove poi sono stata assunta» (a Cristina Taglietti).
• Nel 1997 fu eletta «regina dei desideri proibiti degli italiani mettendo K.O. due inattaccabili sex symbol come Claudia Koll ed Alba Parietti, senza però cedere mai a una scollatura audace o a una minigonna sfrontata. Eppure Maria Latella, giornalista e conduttrice un po’ austera, ha fatto breccia nelle fantasie erotiche dei telespettatori» (Milena Minutoli).
• Una figlia, Alice (come vorrebbe essere ricordata tra cent’anni? «Come la mamma di una brava antropologa»).