Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

Sergio Japino

Biografia di Sergio Japino

• (Sergio Candido Sabino) Ventotene (Latina) 19 settembre 1952. Ballerino. Coreografo. Regista. Autore televisivo.
• Noto soprattutto per il lavoro con Raffaella Carrà (Pronto Raffaella?, Carramba! Che sorpresa ecc.), con cui fece a lungo coppia anche nella vita: «Mi ha cambiato la vita. Mi ha fatto capire che potevo fare anche altre cose: la regia, l’invenzione di programmi. Ma anch’io ho cambiato lei: le ho fatto capire che, per le sue capacità, poteva pretendere dalla Rai cachet più consistenti» (da un’intervista di Emilia Costantini).
• «Lui faceva il coreografo. Quello che lei avrebbe sempre voluto fare. Ed è stato un sodalizio totale. Compagni e amanti. Soci e amici. Poi anche con lui il rapporto è cambiato ma si vogliono bene» (Irene Maria Scalise) [Rep 06/01/2008]. «Un giorno, durante una prova... Le stavo indicando un movimento di danza, le tenevo un braccio intorno alla vita. Ci siamo guardati negli occhi: è finita la musica e abbiamo continuato a guardarci a lungo, in silenzio» (a Emilia Costantini). «Con Sergio c’è stato un rapporto diverso: lui è più giovane di me (dieci anni meno), capiva e amava le stesse cose mie. Del resto io da bambina volevo fare la coreografa, che è il suo mestiere. C’era un rapporto più giocoso, scherzoso, che poi è diventato amore, e poi per scelte diverse è finito. Ma siamo in ottimi rapporti perché il bene non muore mai» (a Cds, 14/2/2014). «E la sede Rai di Milano, base della gara musicale «Furore», creata da Raffaella Carrà e Sergio Japino, è testimone della fine del loro amore. (È la stessa Raffa che, nel 1997, con lettera a Novella 2000, comunica che il legame con Japino è svaporato in semplice amicizia. Il sodalizio professionale rimane vincente. Come conferma il successo delle tredici puntate di «Furore», condotto dall’ esordiente Alessandro Greco. La coppia si era formata nell’ aprile del 1981, dopo che Raffa era stata per 12 anni al fianco di Gianni Boncompagni. È stata una delle più solide e durature love story del mondo dello spettacolo)» (Antonio Santi Urso) [Cds 21 aprile 2012].
• Abita nello stesso condominio di Raffaella Carrà e di Gianni Boncompagni.