Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• San Severo (Foggia) 29 novembre 1979. Pilota. Nel 2006 divenne la prima top gun donna dell’Aeronautica italiana.
• La passione per il volo l’ha strappata alla danza: da ragazzina si era affermata come ballerina divenendo campionessa italiana all’età di 10 anni.
• «Otto mesi sui banchi e alla cloche del simulatore, a sfrecciare nel cielo su velivoli “trainer” (a doppio comando, come a scuola guida) e infine su aerei militari di linea, nel tentativo di raggiungere la combat readiness, la “prontezza al combattimento”. Otto mesi di addestramento duro, dopo una selezione severa. Ma il sottotenente Irmici ha tenuto duro: con quell’attestato in mano, ora potrà pilotare i caccia Tornado» (Corriere della Sera).
• «Adesso la presenza di una pilota deve essere considerata una normalità, non bisogna più girarsi perché sta passando in tuta da volo una donna, magari con un codino biondo. Siamo piloti in tutto e per tutto e siamo arrivate dove siamo perché abbiamo superato le prove standard, che valgono per tutti» [Rosanna Codino, grnet.it 5/9/2009].