Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

Ugo Intini

Biografia di Ugo Intini

• Milano 30 giugno 1941. Politico. Scrittore. Nel 1983, 1987, 1992 fu eletto alla Camera col Psi, nel 2001 col Girasole. Sottosegretario e viceministro degli Esteri nell’Amato II (2000-2001) e Prodi II (2006-2008). Già membro della segreteria della Rosa nel Pugno, oggi aderente al rinato Partito Socialista (2007). Laureato in Giurisprudenza, giornalista, fu direttore di Critica sociale, Il Lavoro, l’Avanti!.
• «Lei mente? “Io non mento mai. Posso essere reticente. Posso non dire. Ma non mento”».
• «Sembra sempre un giovane professore un po’ timido, di quelli che incontri in treno e ti cedono il posto migliore. È stato per almeno un decennio uno degli uomini più potenti d’Italia, ma ha sempre avuto un suo stile semplice ed austero. Ha adorato Bettino Craxi, ma ha preso l’aereo per Hammamet soltanto dopo il 1996, per chiarire un dissidio politico col suo capo prima che fosse troppo tardi. “Non amavo quel clan e quei riti...”» (Barbara Palombelli).
• «Eravamo due ragazzi, a Milano. Io vicecronista comunale dell’Avanti!, avevo 19 anni, ero autonomista e nenniano, Bettino era il più giovane eletto ed era il mio leader. Il primo articolo che scrissi su di lui raccontava una sua iniziativa per rimettere a posto le fontanelle della città».
• Tra i libri: La politica globale (Mondoperaio 2002), Un bambino e la storia (Ponte Sisto 2009), Avanti! Un giornale, un’epoca. 1896-1993 (Ponte Sisto 2012).