Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 14 Giovedì calendario

Andrea Giani

Biografia di Andrea Giani

• Napoli 22 aprile 1970. Ex giocatore di pallavolo, ora allenatore. Vinse tre titoli mondiali (1990, 1994, 1998), quattro europei (1993, 1995, 1999, 2003), cinque scudetti (Parma 1990, 1992, 1993; Modena 1997, 2002), due coppe dei Campioni (Parma 1997, 1998). Cinque partecipazioni olimpiche, da Seul (1988) ad Atene (2004), raccogliendo due argenti e un bronzo. Dal 2008 nella Hall of Fame di Holyoke, città del Massachusettes (Usa) dove nel 1895 William G. Morgan inventò la pallavolo. Da allenatore della Nazionale under 23 ha vinto l’oro ai giochi del Mediterraneo nel giugno del 2013. Dopo il Modena in A1e la M. Roma in A2, attualmente allena la Calzedonia Verona (A1).
• «Cinque, sei anni più giovane rispetto alla generazione dei fenomeni, ne ha percorso, trionfalmente, gli stessi sentieri. Del resto a 14 anni a Sabaudia, casa sua (del tutto casuale la nascita a Napoli), era già in A2, a 16 in A1, a 18 debuttò in azzurro, contro la Finlandia. C’era Carmelo Pittera sulla panca che Velasco avrebbe poi santificato. Il volley gli deve molto più di un grazie, perché Giani, atleticamente un fenomeno (misurava 72 centimetri, appena nato), avrebbe potuto sfondare in qualsiasi sport. Non per niente, ragazzino, iniziò col canottaggio, senza perdere una gara. Suo padre era stato prima voga dell’otto italiano alle Olimpiadi di Tokyo, nel 1964» (Simone Monari).
• Sposato con Emanuela, due figli (Davide ed Elisa).