Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 14 Giovedì calendario

• Predappio (Cesena e Forlì) 1 dicembre 1935. Giornalista. Specialista di beni culturali e ambientali. Presidente del Comitato per la bellezza. Nel 2006 presentò su RaiSat Premium Bella Italia che patria mi sei. Ultimo libro Cronache di piombo e di passione – L’altro Messaggero (Donzelli, 2013).
• «Ha cominciato a Voghera, ma nel giornale di Arbasino. È passato da Comunità di Adriano Olivetti. Poi subito con Pannunzio. Ha fatto, giovanissimo, inchieste per L’Espresso insieme a Camilla Cederna. Ha partecipato all’avventura del Giorno di Italo Pietra. Ha diretto Il Messaggero della Montedison riportandolo in attivo. Ha attraversato il giornalismo italiano di qualità» (Claudio Sabelli Fioretti).
• A lui, il 16 luglio 1976, fu affidata la prima intervista a Bettino Craxi da segretario del Psi, che il leader concesse a due giornali soltanto (l’altra la ottenne Giampaolo Pansa per il Corriere della Sera).
• «Messo fuori dal Messaggero, non ho più visto un contratto e mi sono industriato in vari campi. M’è andata bene lo stesso e però ero stato scaraventato fuori pista di brutto dai miei compagni socialisti e da De Mita».
• Nel 1994 fu eletto alla Camera con i Progressisti. Dal 1998 al 2002 nel cda Rai, ne fu per un breve periodo presidente. A questa esperienza ha dedicato il libro Affondate la Rai. Viale Mazzini prima e dopo Berlusconi (Garzanti,2002).
• Fratello di Andrea.