Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 13 Mercoledì calendario

• Predappio (Cesena e Forlì) 5 marzo 1931. Critico d’arte. Storico. Curatore di mostre. Si è occupato di pittura barocca e settecentesca, manierismo, neoclassicismo ecc. e della ridefinizione del concetto di bene culturale. Sul piano istituzionale ha dedicato la sua attività alle politiche di tutela dei patrimoni culturali. Tra i suoi libri: Musei e museografia (1973), Una politica dei beni culturali (1974), Guido Reni (1988), La Pinacoteca Nazionale di Bologna (1997), Le sale delle belle arti (1998), Raffaello. La stanza della segnatura (2002), Via Belle Arti 56 (2011). È stato sovrintendente per i Beni Artistici e Storici per le province di Bologna, Ferrara, Forlì e Ravenna; direttore della Pinacoteca nazionale di Bologna; fondatore e presidente dell’Istituto per i beni culturali dell’Emilia-Romagna; ha fatto parte del Consiglio superiore dei beni culturali; presidente dell’Accademia Clementina di Bologna. Fratello di Vittorio.