Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Roma 2 febbraio 1936. Attore. Film: Guardie e ladri (1951), Una gita scolastica (1983, Nastro d’argento miglior attore protagonista), Festa di laurea (1984), Regalo di Natale (1986, Leone d’Oro a Venezia come Miglior attore protagonista), La rivincita di Natale (2004) ecc.
• Nel 2008, assieme a Stefania Sandrelli, in Ogni giorno, sul tema dell’Alzheimer. «L’attore culto di Pupi Avati. Dopo esser stato prima attore-bambino nel dopoguerra con Cuore di De Sica e altro, poi attore-caratterista nei musicarelli di Claudio Villa o nelle commedie di Totò» (Simonetta Robiony).
• «Da bambino andavo a recitare perché non volevo studiare. Il cinema l’ho scoperto e amato da grande, quando passavo intere giornate nei cineforum vedendo tutto il meglio dei grandi autori».
• Nel 2011 pubblica Signore e signori, Carlo Delle Piane, biografia scritta con Massimo Consorti (Testepiene).
• «L’attore più timido e riservato del cinema italiano» (Maurizio Caverzan).