Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 13 Mercoledì calendario

• Arzana (Nuoro) 2 marzo 1947. Anonima Sequestri. Ricercato dal 1997, nell’elenco dei latitanti di massima pericolosità selezionati dal 
gruppo integrato interforze (G.I.I.R.L.). Non fece rientro al termine di un permesso premio concesso mentre era detenuto nel carcere di Badu e Carros per sequestro di persona e omicidio. Dopo l’evasione partecipò al sequestro dell’imprenditore bresciano Giuseppe Soffiantini. Condannato in contumacia all’ergastolo, anche per l’omicidio dell’Ispettore di Polizia Samuele Donatoni, appartenente al corpo speciale dei Nocs, ucciso in un conflitto a fuoco il 17 ottobre 1997, nel corso di un’operazione per liberare l’ostaggio. Ma i giudici, nel corso del processo per gli stessi fatti nei confronti di Giovanni Farina (vedi), ritenevano infondata la ricostruzione dei pm, ipotizzando che il poliziotto fosse stato ucciso da fuoco. Ipotesi conseguente, i colleghi della vittima avevano depistato le indagini. Nel 2011 le indagini riaperte, ma, venendo ipotizzato l’omicidio colposo da parte dei colleghi, si prescriveva tutto. (a cura di Paola Bellone).