Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 22 Sabato calendario

• Bologna 1 luglio 1967. Attrice. Al cinema nel 1991 con Antelope Cobbler di Antonio Falduto, raggiunge un po’ di notorietà con I laureati (1995, regia di Leonardo Pieraccioni) e col porno-soft Guardami (1999, regia di Davide Ferrario), dove interpretava «una pornostar che faceva pensare a Moana» (Natalia Aspesi) [Rep 6/9/2009]. Altri film di rilievo: Da zero a dieci (2002, regia di Luciano Ligabue) e Anima Nera (2006, di Raffaele Verzillo), che affronta il tema della pedofilia.
• Ha girato per la televisione tra gli altri la serie L’ombra della sera (1994, regia di Cinzia Th Torrini), In nome della famiglia (1995), un episodio di Don Matteo (2002) e tredici della seconda edizione di Capri (2008). Nel 2011 ha fatto parte del cast di Un posto al sole, storica soap opera italiana in onda su Rai 3.
• Discendente di quel Felice Cavallotti ucciso in un duello in epoca pregiolittiana, «attrice mai diplomata all’Accademia d’Arte drammatica dell’Antoniano di Bologna perché il lavoro l’ha subito voluta con sé, prima con il teatro e poi con un po’ di cinema assolutamente “normale”» (Patrizia Carrano).
• Ha avuto una storia con il conduttore Flavio Insinna, conosciuto sul set di Guardami: «siamo rimasti amici. Se avesse fatto la pediatra l’avrei sposata. Parlare con lei è come parlare con un uomo» [Roberta Spadotto, Gen 3/5/2007].