Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Gianluca Caprari
In home
Roma 30 luglio 1993. Calciatore. Attaccante. Di proprietà dell’Inter, dal 2014 in prestito al Pescara.
• Esterno d’attacco, destro naturale. Predilige giocare sulla fascia destra. Ha nel dribbling e nell’accelerazione i suoi punti di forza. Cresciuto nelle giovanili della Roma, esordio in prima squadra l’8 marzo 2011 negli ottavi di Champions League contro lo Shakhtar Donetsk (sconfitta per 3-0); esordio in serie A il 7 maggio 2011 in Roma-Milan 0-0.
• «Zona Centocelle, qualche anno fa. Giocano gli Esordienti dell’Atletico 2000 (oggi Atletico Kick Off), una delle migliori scuole calcio di Roma. Un ragazzino si conquista l’attenzione dei “bordocampisti”: perché non rincorre il pallone come gli altri, ma si lancia in uno scatto di 20-25 metri. E tutti capiscono: sta chiamando un lancio in profondità. Racconta il signor Vincenzo, allora magazziniere: “Dalla panchina si alzò una voce: ‘Questo ragazzino è stato toccato dal Signore!’”» (Giulia Guglielmi) [Gds 11/9/2016].
• Indossa la maglia numero 17. «Dopo qualche stagione in cui ho avuto dei problemi fisici che non mi hanno dato continuità, con i miei amici ho deciso di prendere in contropiede la sfortuna scegliendo il 17».
Giorgio Dell’Arti
Catalogo dei viventi 2016 (in preparazione)
scheda aggiornata al 11 settembre 2016

Martedì 17 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI


thread len: 3 / ads to show: 1 / ads: 1