Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  settembre 25 Martedì calendario

• Avellino 12 gennaio 1926 – Roma 5 febbraio 2012. Storico. Laureato in Filosofia a Roma. Nel 1950 ha fatto parte del gruppo dei Giovani Storici del PCI. Già professore di Storia economica all’Università di Siena e alla Scuola Normale di Pisa, ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Pisa (1980-1997). È stato direttore generale del ministero del Bilancio (1967-1982), capo di gabinetto del ministro del Bilancio e membro del Consiglio dell’Iri (1970-1972), capo di gabinetto del commissario europeo Antonio Giolitti (1977-1981), commissario dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato.
È stato Dario Di Vico il primo a dare la notizia della morte di Cafagna, annunciata via Twitter con un post in cui si legge:«Ero molto affezionato a Luciano Cafagna, intellettuale di primissimo ordine e persona squisita». Anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, una volta appresa la notizia della sua scomparsa, ha espresso in un messaggio «la profonda tristezza per l’amicizia e la stima che a lui mi legavano da lunghi anni».