Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

• Torino 25 maggio 1947. Attore. Prima grande popolarità con l’interpretazione del pittore Antonio Ligabue in uno sceneggiato televisivo del 1977. Nell’81 fu don Luigi Sturzo, poi il Ciccio Ingravallo di Quel pasticciaccio brutto di via Merulana, nello sceneggiato tratto dal capolavoro di Carlo Emilio Gadda. Più di recente visto in Caterina va in città di Paolo Virzì (2003), poi in Ad occhi chiusi, riduzione televisiva di un romanzo di Carofiglio (2008) dove la critica ha segnalato il suo modo di recitare “caricato e grottesco”. Nel 2008 è il politico Franco Evangelisti ne Il divo di Paolo Sorrentino; nel 2012 è nel cast del film di Rocco Mortelliti La scomparsa di Patò, tratto dal romanzo di Andrea Camilleri.
• Molto attivo in teatro, nel 2007 fu Ciampa ne Il berretto a sonagli di Luigi Pirandello (riduzione e regia di Nucci Ladogana). Osvaldo Guerrieri: «Quando si ha a che fare con Bucci si parte sempre con un’impressione antipatica. Fin dalle primissime battute sembra che questo infaticabile attore interpreti tutto allo stesso modo, che non distingua tra dramma, commedia, farsa. Per lui ogni personaggio, ogni situazione, ogni sentimento sembra sottoposto a un trattamento vocale che passa invariabilmente dall’adenoideo al golesco, con variazioni più da tamburo che da violino. (...) Però accade un fenomeno singolare. Succede anche questa volta che la sua parlata, senza perdere mai la propria caratteristica, si metta a vibrare spezzandosi come un suono dodecafonico. Il suo Ciampa diventa umano, ma l’umanità, espressa in quel modo, acquista un che di sospeso, di lunare, di metafisico, entra nel gioco di Ladogana come una palla di biliardo in un campo di bocce. Bucci condensa uno stile e fa centro».
• Al cinema anche le Lezioni di volo della Archibugi (2007). In teatro anche l’Edipo re al tempo di Nerone da Seneca, sempre con la regia di Ladogana.
• Dalla moglie Micaela Pignatelli ha avuto i figli Alessandro e Lorenzo. Un terzo figlio, Ruben, nato da una relazione con la produttrice olandese Loes Kamsteeg.