Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

• Verbania 9 marzo 1968. Canoista. Alle Olimpiadi di Atlanta (1996) conquistò l’argento nel K1 1000 metri e nel K2 500 (con Daniele Scarpa). A quelle di Sydney (2000) vinse l’oro nel K2 1000 metri (con Antonio Rossi). A quelle di Atene (2004) l’argento nel K2 1000 metri (Rossi).
• Nel 2012 ha allenato la Polisportiva Verbano. L’anno successivo è stato per alcuni mesi Responsabile della Nazionale femminile di canoa. Ad ottobre 2013 l’esonero inatteso: «Finora nessun comunicato ufficiale ma l’esclusione dal giro azzurro è stata dedotta dalla mancata convocazione del tecnico verbanese al raduno collegiale di Castelgandolfo con il quale martedì si è dato l’inizio ufficiale alla stagione 2014 che avrà grande importanza per l’avvicinamento alle Olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016. “Io di scritto non ho ricevuto niente. Soltanto una telefonata del direttore tecnico azzurro, Mauro Baron, che mi ha detto che sono incompatibile con gli altri allenatori dello staff. Non riesco a capire ma mi adeguo”» [Sta 11/10/2013]. Dal 2014 è allenatore del Gruppo Nautico Fiamme Gialle.
• «Basetta lunga portafortuna, naso pronunciato, destino ingrato. Al collo ha un atelier di medaglie olimpiche e mondiali. Quasi tutte oscurate dal fotogenico compagno Antonio Rossi, che per essere un canoista appare molto spesso in programmi frivoli, con le conduttrici che tastano olimpici bicipiti. “Ed io non sono invidioso della sua maggiore popolarità, ma mi infastidisce la considerazione di uno soltanto” spiega Bonomi, che si definisce “il brutto Bebo”» (Mattia Chiusano).