Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  ottobre 23 Lunedì calendario

• Riva del Garda (Trento) 12 ottobre 1962. Politico. Senatore. Eletta nel 2006, nel 2008 e nel 2013 (Fi, Pdl, Fi). Dall’11 luglio 2013 presidente del Consiglio di disciplina al Senato. La signora che nel luglio 2007, a Palazzo Madama durante il dibattito sull’ordinamento giudiziario, gridò a Gerardo D’Ambrosio «Sei un assassino! Sei un criminale! Oggi è il tuo giorno!».
• «Fu inquisita nel 1992, appena trentenne, a Verona. Dapprima per una storia di tangenti legate a lavori per l’autostrada Serenissima, poi per la vendita della Centrale del latte di Verona. Finì anche in carcere. “Ma sono stata assolta e ho avuto anche l’indennizzo per ingiusta detenzione”. Era una craxiana, dirigente dei giovani socialisti e rimase impigliata in quella storia quando la magistratura non andava tanto per il sottile nelle inchieste sulle varie Tangentopoli locali. “Vogliamo parlare dei morti? Conoscevo bene Gabriele Cagliari, come il padre di Chiara Moroni, che si sparò un colpo di fucile in bocca. Insomma, mi sono infervorata e ho fatto presente a D’Ambrosio che ci sono state anche vittime di un modo sommario di fare giustizia» (Francesco Grignetti).
• Nell’ottobre 2013, nel dibattito sulla legge di Stabilità, attaccò duramente l’allora ministro per le Riforme costituzionali Gaetano Quagliarello (dal 2014 coordinatore del Nuovo centrodestra), dandogli del «dottor Stranamore del centrismo» e «traditore»: «Dalla sua intervista a un giornale ho dedotto che si tentava di dare una linea politica, non condivisa dal partito. Mi sono chiesta se non si sia abbandonata una battaglia che sta molto a cuore ai nostri elettori, e cioè l’abolizione dell’Imu» (L. Fu.) [Cds 23/10/2013].
• Il 19 giugno 2010 ha sposato con rito civile Stefano Ciccardini, dirigente di Poste italiane.