Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Montale (Pistoia) 8 dicembre 1955. Attore. Regista.
• «
Era il bersagliere di spalla a Roberto Benigni nell’indimenticabile episodio I militi di Tu mi turbi, uno dei soldatini pacifisti e stralunati nel premio Oscar Mediterraneo di Gabriele Salvatores» (Lietta Tornabuoni). 
• Nel 2010 ha pubblicato il romanzo Il cielo con un dito (Garzanti).
• Nel 2011 ha riportato in teatro Piccoli equivoci, uno spettacolo da lui scritto nel 1986 che, dopo aver debuttato nello stesso anno al Festival di Spoleto, divenne tre anni dopo l’omonimo film d’esordio di Ricky Tognazzi.
• Nel 2013 è Licio Gelli nella fiction Rai dedicata alla figura dell’avvocato Ambrosoli. «Gelli è Claudio Bigagli, l’attore prediletto dei fratelli Taviani. Per lui non è stato difficile recuperare l’accento: il “Gran Maestro” (così è indicato nel cast) è di Montale, il paese toscano del padre di Bigagli» (Aldo Cazzullo) [Cds 9/6/2013].
• «Io vengo da una famiglia di artigiani tessili, mio padre lavorava negli stracci a Prato, e l’artigiano è uno che sa fare tante cose, che si gestisce da sé: ho pensato di poter fare altrettanto lavorando nei diversi campi dello spettacolo».