Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 19 Martedì calendario

• Costigliole Saluzzo (Cuneo) 27 giugno 1936. Linguista. Ordinario di Storia della Lingua italiana all’Università di Torino. Membro dell’Accademia della Crusca e dell’Accademia delle Scienze di Torino. Collabora con diversi periodici e quotidiani Membro della Giuria dei Letterati del premio Campiello.
• Noto al grande pubblico per la partecipazione al programma tv Parola mia (1985-88): «Gli italiani hanno fatto le scuole serali con la tv. Lo stesso Umberto Eco ha affermato che l’unificazione l’ha fatta più Mike Bongiorno che il conte di Cavour».
• Nel 2007 Tra le pieghe delle parole (Einaudi), saggio sulla storia delle parole. Nel 2009 Misticanze: parole del gusto, linguaggi del cibo; nel 2010 Il mare in un imbuto; nel 2011 Mia lingua italiana. (treccani.it/enciclopedia). • Nel 2013, insieme al testo autobiografico Alti su di me (Einaudi), pubblica il saggio Le orme della parola (Rizzoli) in cui ripercorre l’eredità linguistica e letteraria di maestri della poesia e della narrativa del Novecento, da Camillo Sbarbaro a Fabrizio De André.