Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 14 Giovedì calendario

Milano 25 marzo 1973. Cantante e tecnico del suono. Unico figlio di Lucio Battisti e Grazia Letizia Veronesi. «Si esibisce nei centri sociali, si fa chiamare ironicamente Lou Scoppiato, scrive e canta in inglese un rock dalle venature beatlesiane» (Carlo Moretti). [Rep 10/7/2006] Nel 2000 fonda un gruppo, gli Hospital, con i quali realizza tre dischi autoprodotti e distribuiti esclusivamente ai concerti o attraverso internet. «Non vogliamo vendere la musica», spiegava sul suo sito, «ma distribuirla gratis fuori dai circuiti commerciali. Lo scopo è raggiungere persone, non fare l’imprenditoruncolo». Nel 2002, accompagnato dalla madre, fece ascoltare alla direzione artistica della Bmg quattordici sue canzoni cantate in inglese. I brani non convinsero la casa discografica, che gli suggerì di proporne una versione cantata in italiano. La sua voce acuta ricorda tanto il falsetto del padre.
• Abita a Rimini con la compagna, dalla quale ha avuto due figli.