Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 12 Martedì calendario

• Roma 1 marzo 1954. Chirurgo plastico. Docente all’Univertistà di Camerino. Fino al 2004 alla clinica Santa Famiglia di Roma poi alla Guarnirei (2008). Specializzato nella Casa della Misericordia di Rio de Janeiro, alla scuola del celebre Pitanguy, è noto per aver cambiato i connotati al mafioso pentito Tommaso Buscetta (che lo ringraziò con una dedica sulla sua biografia Addio a Cosa Nostra, Rizzoli, 1994): «Gli ho modificato la struttura degli occhi, del naso, della bocca, del mento e del collo. Cinque punti chiave per garantire una nuova espressione al volto».