Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 11 Lunedì calendario

Gibo Badioli

Biografia di Gibo Badioli

• (Luigino) Gabicce (Pesaro e Urbino) 22 gennaio 1957. Manager. Ex numero uno della Great White London (1997-2007), la società che gestiva gli interessi di Valentino Rossi fino al 2008, quando viene sostituita, dopo essere finita nel mirino del fisco, dalla VR46 una nuova società con a capo Graziano Rossi, padre del motociclista.
• «Fra noi era tutto a voce. La regola era che lui prendesse il 20% dei miei guadagni, io mi tenevo l’80. I contatti diretti con le società li teneva lui. Nella nostra casa di Londra c’era posto anche per un suo ufficio e la sua segretaria, Elena. La mia fiducia per lui era assoluta. Io pensavo a correre e basta. È stato Gibo a consigliarmi di andare a Londra. Io ho capito tutto dopo. Col controllo fiscale ci siamo separati. Io volevo subito tornare in Italia a sistemare la cosa e a patteggiare. Lui no» (Valentino Rossi al Pm Valeria Cigliola).
• «Faceva il piazzista di sedie per i bar della Riviera. Amico di famiglia, subentrò al genitore nella gestione di Valentino, arrivando a definire Graziano Rossi “imbarazzante” per la sua artigianale gestione del marketing» (La Gazzetta dello Sport).
• Nel 2008 è finito sotto inchiesta da parte della Procura di Pesaro per evasione fiscale nel periodo 2001-2006. La Guardia di Finanza gli ha contestato di aver nascosto introiti per 12 milioni di euro e di aver evaso l’Iva per due milioni. Sommando interessi e multe, la cifra contestata salirebbe a 23 milioni. Il processo si è aperto nel febbraio 2013.