Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  dicembre 15 Venerdì calendario

• Catania 28 ottobre 1954. Killer di Francis Turatello, protagonista di rapine e violenze per tutti gli anni Settanta, condannato all’ergastolo per sei omicidi, noto come “il boia della mala”. 

• «A Cavalcaselle, in provincia di Verona, è arrivato nel 1960 da Catania con la famiglia. Unici meridionali in un paesino di mille anime. All’inizio esprimeva la sua furia lanciando sassi contro i compagni di scuola che lo chiamavano terrone. Mirava dritto alla testa, per essere sicuro di far male» (Cristina Giudici). 
• Dissociatosi dal crimine alla fine degli anni 80, in prigione iniziò a scrivere poesie, saggi, interventi sulla condizione giovanile e carceraria. Nel 2001, ottenuta la semilibertà, diventò educatore alla Casa del giovane di Pavia. Nel febbraio 2013 ha ottenuto la libertà condizionale dal Tribunale di sorveglianza di Milano.