Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Mario Adinolfi
In home
Roma 15 agosto 1971. Giornalista. Blogger. Giocatore di poker. Poco prima delle elezioni politiche del 2013 ha lasciato il Pd (dove sosteneva Renzi alle primarie) per aderire alla coalizione Con Monti per l’Italia
• «Quello che con la scusa del lavoro oscuro dei blogger smania di mostrarsi in tutte le occasioni» (Aldo Grasso). 
• Laurea in Storia, giornalista precario in Rai, è stato segretario dei giovani popolari, poi membro dell’esecutivo nazionale: «Lui si considera un mariniano, Franco Marini non lo sopporta» (Claudio Cerasa). 
• «Nel 1997 un evento personale mi ha tolto la serenità del rapporto con Dio, ma il marchio dell’ispirazione cristiana è indelebile». 
• «Barba alla Francesco Guccini, 120 chili di stazza, è una macchina da polemica» (Marco Damilano). 
• «Non sono grasso per disfunzioni ormonali ma perché mi piace mangiare e tanto». 
• Separato «da un matrimonio d’amore contratto a vent’anni», una figlia Livia (1996), convive con una italo-inglese «bella e che mi ama». 
• Quarto al World Poker Tour nel 2011 (vincita: 115.420 euro). 
• Nel 2012 calcolò di aver guadagnato nei tre anni precedenti circa 250.000 euro ai tavoli da poker. 

Giorgio Dell’Arti
Catalogo dei viventi 2016 (in preparazione)
scheda aggiornata al 14 ottobre 2013

Martedì 17 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI


thread len: 3 / ads to show: 1 / ads: 1