Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Sabato 31 ottobre 1970
I padroni d'Italia

Il Presidente della Repubblica è Giuseppe Saragat

Il Presidente del Senato è Amintore Fanfani

Il Presidente della Camera è Sandro Pertini

Il Presidente del Consiglio è Emilio Colombo

Il Vicepresidente del Consiglio è Francesco De Martino

Il Ministro degli Interni è Franco Restivo

Il Ministro degli Esteri è Aldo Moro

Il Ministro di Grazia e giustizia è Oronzo Reale Pri)

Il Ministro di Bilancio e programmazione economica è Antonio Giolitti

Il Ministro delle Finanze è Luigi Preti

Il Ministro del Tesoro è Mario Ferrari Aggradi

Il Ministro della Difesa è Mario Tanassi

Il Ministro della Pubblica Istruzione è Riccardo Misasi

Il Ministro dei Lavori Pubblici è Salvatore Lauricella

Il Ministro dell’ Agricoltura è Lorenzo Natali

Il Ministro di Industria, commercio e artigianato è Silvio Gava

Il Ministro di Trasporti e aviazione civile è Italo Viglianesi

Il Ministro del Lavoro e Previdenza sociale è Carlo Donat-Cattin

Il Ministro del Commercio estero è Mario Zagari

Il Ministro della Marina mercantile è Salvatore Mannironi

Il Ministro delle Partecipazioni statali è Flaminio Piccoli

Il Ministro della Sanità è Luigi Mariotti

Il Ministro di Turismo e spettacolo è Gian Matteo Matteotti

Il Ministro del Mezzogiorno è Paolo Emilio Taviani (senza portafoglio)

Il Ministro dei Rapporti con il Parlamento è Carlo Russo (senza portafoglio)

Il Ministro dei Rapporti Onu è Giuseppe Lupis (senza portafoglio)

Il Ministro delle Regioni è Eugenio Gatto (senza portafoglio)

Il Ministro della Ricerca scientifica è Camillo Ripamonti (senza portafoglio)

Il Ministro della Riforma burocratica è Remo Gaspari (senza portafoglio)

Il Governatore della Banca d’Italia è Guido Carli

Il Presidente della Fiat è Gianni Agnelli

L’ Amministratore delegato della Fiat è Umberto Agnelli

L’ Amministratore delegato della Fiat è Gaudenzio Bono

Il Segretario Politico della Democrazia Cristiana è Arnaldo Forlani

Il Segretario Nazionale del Partito Comunista Italiano (PCI) è Luigi Longo
I padroni del mondo

Il Papa è Paolo VI

Il Presidente degli Stati Uniti d’America è Richard Milhous Nixon

Il Presidente del Federal Reserve System è Arthur F. Burns

Il Segretario Generale del Comitato Centrale del PCUS è Leonid Il’ic Brežnev

Il Presidente del Comitato Centrale del Partito Comunista Cinese è Mao Tse-Tung

La Regina del Regno Unito è Elisabetta II

Il Premier del Regno Unito è Edward Heath

Il Presidente della Repubblica francese è Georges Pompidou

Il Primo Ministro della Repubblica francese è Jacques Chaban-Delmas

Il Cancelliere della Repubblica Federale tedesca è Willy Brandt

Il Cancelliere della Repubblica Democratica tedesca è Willi Stoph

Il Reggente del Regno di Spagna è Francisco Franco

Il Presidente del Governo di Spagna è Francisco Franco

Il Presidente dell’ Egitto è Muhammad Anwar al-Sadat

Il Primo Ministro di Israele è Golda Meir

Il Presidente della Repubblica Turca è Cevdet Sunay

Il Primo Ministro della Repubblica Turca è Süleyman Demirel

Il Presidente della Repubblica Indiana è Varahagiri Venkata Giri

Il Primo Ministro della Repubblica Indiana è Indira Gandhi

Lo Scià dell’ Iran è Mohammad Reza Pahlavi
  • DAI GIORNALI
    DI OGGI
Entra in funzione la teleselezione
• Entra in funzione la teleselezione, che permette di evitare le chiamate telefoniche tramite centralino. Per giungervi, la Sip ha dovuto modificare i suoi impianti valendosi di una tecnica aggiornatissima. Installando il «Traduttore-instradatore-tariffatore» indicato brevemente con la sigla TIT ed è un armadio di metri 4,55 per 5,35 per 0,35. Il TIT controlla tutte le comunicazioni da Torino verso gli altri centri della penisola. Immagazzina nella sua memoria prefisso e numero chiamato, sceglie il canale libero e su di esso instrada la comunicazione.
Europei: Azzurri ok, Riva ko
• L’Italia, campione d’Europa in carica e vicecampione del mondo, vince 2-1 al Prater di Vienna contro l’Austria nel primo incontro valido per il 6° girone eliminatorio della 4ª Coppa Henry Delaunay: in vantaggio con Giancarlo De Sisti al 27’, gli azzurri sono raggiunti dopo appena due minuti da Parits, ancora 5’ minuti e Sandro Mazzola segna il definitivo 2-1. A un quarto d’ora dalla fine Gigi Riva è vittima di un grave infortunio: l’austriaco Hof lo attacca in scivolata da dietro bloccandogli il piede destro, il bomber del Cagliari cade in avanti sullo slancio rigirandosi sulla schiena mentre il piede attanagliato fa da perno. Risultato: frattura del perone e distacco dei legamenti della caviglia destra. Questa la formazione schierata dal ct Ferruccio Valcareggi: Albertosi, Burgnich, Facchetti, Bertini, Rosato, Cera, Domenghini, Rivera, Mazzola, De Sisti, Riva (dal 76’ Gori).

Martedì 17 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI





















thread len: / ads to show: 20 / ads: 20