Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Lunedì 5 giugno 1916
I padroni d'Italia

Il Re è Vittorio Emanuele III

Il Presidente del Senato è Giuseppe Manfredi

Il Presidente della Camera è Giuseppe Marcora

Il Presidente del Consiglio è Antonio Salandra

Il Ministro degli Interni è Antonio Salandra

Il Ministro degli Esteri è Giorgio Sidney Sonnino

Il Ministro di Giustizia e affari di culto è Vittorio Emanuele Orlando

Il Ministro delle Finanze è Edoardo Daneo

Il Ministro del Tesoro è Paolo Carcano

Il Ministro della Guerra è Paolo Morrone

Il Ministro della Marina è Camillo Corsi

Il Ministro dell’ Istruzione pubblica è Pasquale Grippo

Il Ministro dei Lavori Pubblici è Augusto Ciuffelli

Il Ministro dell’ Agricoltura è Giannetto Cavasola

Il Ministro di Turismo e spettacolo è Ferdinando Martini (senza portafoglio)

Il Ministro senza Portafoglio è Salvatore Barzilai (senza portafoglio)

Il Direttore generale della Banca d’Italia è Bonaldo Stringher

Il Presidente della Fiat è Alessandro Marangoni

L’ Amministratore delegato della Fiat è Giovanni Agnelli
I padroni del mondo

Il Papa è Benedetto XV

L’ Imperatore dell’ Impero austro-ungarico è Francesco Giuseppe I

Il Presidente del Federal Reserve System è Charles Hamlin

Il Re del Regno Unito è Giorgio V

Il Premier del Regno Unito è Herbert Henry Asquith

Il Presidente del Consiglio dei ministri francese è Aristide Briand

Il Presidente della Repubblica francese è Raymond Poincaré

Lo Zar di Russia è Nicola II

Il Re di Prussia è Guglielmo II

Il Cancelliere di Prussia è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Kaiser dell’ Impero tedesco è Guglielmo II

Il Cancelliere dell’ Impero tedesco è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Presidente degli Stati Uniti d’America è Thomas Woodrow Wilson

Il Re di Spagna è Alfonso XIII
  • DAI GIORNALI
    DI OGGI
Giacomo Matteotti antimilitarista
• Le truppe austriache stanno scendendo verso Vicenza. Il Consiglio provinciale di Rovigo invia un messaggio alla città in pericolo. Nell’occasione Giacomo Matteotti pronuncia un violento discorso antimilitarista. «A noi non importa che il nemico sia alle porte, siamo dei senza patria» dice, e agli avversari: «Siete degli assassini, dei barbari in confronto agli austriaci». Nell’aula piovono insulti, ne nasce un tafferuglio, la seduta viene sospesa. Il presidente chiede che le parole di Matteotti non siano messe a verbale perché inqualificabili. Il prefetto, presente in aula, chiede di arrestare il consigliere. La richiesta giunge al procuratore del Re, che però si rifiuta di arrestare Matteotti. [Romanato 2011]
Lord Kitchener sull’incrociatore affondato
Mare del Nord – A nord-ovest di Scapa Flow (isole Orcadi, estremità settentrionale della Scozia) un sommergibile tedesco affonda l’incrociatore britannico Hampshire. A bordo c’era il ministro della Guerra, Lord Kitchener, diretto in Russia. Sgomento in Gran Bretagna e fra le truppe del fronte occidentale.
Avanzata russa, gli austriaci sopraffatti
Fronte orientale – Continua l’offensiva di Brusilov su un fronte di 350 chilometri. La IV armata austriaca è sopraffatta dall’VIII russa, che conquista il centro di comunicazioni di Lutsk e avanzerà di circa sessanta chilometri rispetto al punto di partenza.
Processo al pacifista Bertrand Russell
Londra – Processo al filosofo Bertrand Russell, che si vede comminata una multa di 10 sterline per aver pubblicato un volantino a sostegno dell’obiezione di coscienza.
Rivolta araba a Medina, repressa dai turchi
Medina – Rivolta araba, capeggiata dallo sceriffo della Mecca Husayn, alle porte della città controllata dai turchi. I ribelli, 50.000 uomini male armati (solo uno su cinque ha un fucile) sono respinti dai turchi. A Gedda, sul Mar Rosso, sbarcano in segreto alcuni consiglieri britannici, uno è il capitano Lawrence.

Martedì 17 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI





















thread len: / ads to show: 20 / ads: 20