Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Sabato 8 gennaio 1916
I padroni d'Italia

Il Re è Vittorio Emanuele III

Il Presidente del Senato è Giuseppe Manfredi

Il Presidente della Camera è Giuseppe Marcora

Il Presidente del Consiglio è Antonio Salandra

Il Ministro degli Interni è Antonio Salandra

Il Ministro degli Esteri è Giorgio Sidney Sonnino

Il Ministro di Giustizia e affari di culto è Vittorio Emanuele Orlando

Il Ministro delle Finanze è Edoardo Daneo

Il Ministro del Tesoro è Paolo Carcano

Il Ministro della Guerra è Vittorio Zupelli

Il Ministro della Marina è Camillo Corsi

Il Ministro dell’ Istruzione pubblica è Pasquale Grippo

Il Ministro dei Lavori Pubblici è Augusto Ciuffelli

Il Ministro dell’ Agricoltura è Giannetto Cavasola

Il Ministro di Turismo e spettacolo è Ferdinando Martini (senza portafoglio)

Il Ministro senza Portafoglio è Salvatore Barzilai (senza portafoglio)

Il Direttore generale della Banca d’Italia è Bonaldo Stringher

Il Presidente della Fiat è Alessandro Marangoni

L’ Amministratore delegato della Fiat è Giovanni Agnelli
I padroni del mondo

Il Papa è Benedetto XV

L’ Imperatore dell’ Impero austro-ungarico è Francesco Giuseppe I

Il Presidente del Federal Reserve System è Charles Hamlin

Il Re del Regno Unito è Giorgio V

Il Premier del Regno Unito è Herbert Henry Asquith

Il Presidente del Consiglio dei ministri francese è Aristide Briand

Il Presidente della Repubblica francese è Raymond Poincaré

Lo Zar di Russia è Nicola II

Il Re di Prussia è Guglielmo II

Il Cancelliere di Prussia è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Kaiser dell’ Impero tedesco è Guglielmo II

Il Cancelliere dell’ Impero tedesco è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Presidente degli Stati Uniti d’America è Thomas Woodrow Wilson

Il Re di Spagna è Alfonso XIII
  • DAI GIORNALI
    DI OGGI
Giacomo Matteotti e Velia Titta si sposano
• La cerimonia avviene a Roma, in Campidoglio, alle 16, con il solo rito civile. Fino al giorno prima le nozze sono state a rischio, perché lei vuole il rito religioso e lui non è d’accordo. Sono a Roma entrambi, ma comunicano scrivendosi delle lettere. «È bene che ci lasciamo, il parroco ha avuto ragione» le scrive lui davanti all’evidente incompatibilità. Lei cede e all’una di notte gli risponde: «No, no, vieni, saremo felici lo stesso, tu continuerai la tua vita, e io non posso in questo giorno mentire e dirti cosa non vera o nascondendo il mio cuore. Sarò religiosa lo stesso, ci vorremo bene lo stesso, vivendo uniti in qualsiasi lotta». A Rovigo la notizia resta riservata. Il biglietto di partecipazione è stringato: «Il dottor Giacomo Matteotti e la Signorina Velia Titta partecipano il loro matrimonio. Roma-Villa Ruffo. 8 gennaio 1916». [Romanato 2011]
L’Austria invade il Montenegro
Fronte serbo – L’Austria attacca il Montenegro. Preceduti da un bombardamento dell’artiglieria, 45.000 soldati austriaci, 5.000 bosniaci e 3.000 italiani, sudditi dell’Impero austro-ungarico, invadono il piccolo paese (250.000 abitanti) vicino e alleato della Serbia.
Le ultime truppe britanniche lasciano Gallipoli
Fronte di Gallipoli – Le truppe britanniche abbandonano anche Capo Helles: erano le ultime rimaste nella penisola di Gallipoli. In undici giorni evacuati senza perdite 35.268 soldati (con 3.689 cavalli e muli). Sul fronte di Gallipoli sono morti oltre 66.000 militari turchi, 28.000 inglesi, 7.595 australiani, 2.431 neozelandesi, 10.000 francesi.

Martedì 17 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI





















thread len: / ads to show: 20 / ads: 20