Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie OK, accetto
 
Domenica 28 febbraio 1915
I padroni d'Italia

Il Re è Vittorio Emanuele III

Il Presidente del Senato è Giuseppe Manfredi

Il Presidente della Camera è Giuseppe Marcora

Il Presidente del Consiglio è Antonio Salandra

Il Ministro degli Interni è Antonio Salandra

Il Ministro degli Esteri è Giorgio Sidney Sonnino

Il Ministro di Giustizia e affari di culto è Vittorio Emanuele Orlando

Il Ministro delle Finanze è Edoardo Daneo

Il Ministro del Tesoro è Paolo Carcano

Il Ministro della Guerra è Vittorio Zupelli

Il Ministro della Marina è Leone Viale

Il Ministro dell’ Istruzione pubblica è Pasquale Grippo

Il Ministro dei Lavori Pubblici è Augusto Ciuffelli

Il Ministro dell’ Agricoltura è Giannetto Cavasola

Il Ministro di Turismo e spettacolo è Ferdinando Martini (senza portafoglio)

Il Direttore generale della Banca d’Italia è Bonaldo Stringher

Il Presidente della Fiat è Alessandro Marangoni

L’ Amministratore delegato della Fiat è Giovanni Agnelli
I padroni del mondo

Il Papa è Benedetto XV

L’ Imperatore dell’ Impero austro-ungarico è Francesco Giuseppe I

Il Presidente del Federal Reserve System è Charles Hamlin

Il Re del Regno Unito è Giorgio V

Il Premier del Regno Unito è Herbert Henry Asquith

Il Presidente del Consiglio dei ministri francese è René Viviani

Il Presidente della Repubblica francese è Raymond Poincaré

Lo Zar di Russia è Nicola II

Il Re di Prussia è Guglielmo II

Il Cancelliere di Prussia è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Kaiser dell’ Impero tedesco è Guglielmo II

Il Cancelliere dell’ Impero tedesco è Theobald von Bethmann-Hollweg

Il Presidente degli Stati Uniti d’America è Thomas Woodrow Wilson

Il Re di Spagna è Alfonso XIII
  • DAI GIORNALI
    DI OGGI
Giacomo Matteotti confermato consigliere
• Viene eletto per la terza volta consigliere provinciale di Rovigo, sempre nel collegio di Occhiobello. Alla prima riunione Matteotti tiene una dura arringa contro tre consiglieri del blocco cattolico -libeale la cui elezione era ritenuta incompatibile coi loro incarichi nella esazione dei tributi nella provincia di Rovigo. Il consigliere cattolico Umberto Merlin, suo compagno di liceo, ricorda però che Matteotti è fideiussore della Banca del Polesine per il servizio di esazione dei tributi nel comune di Badia Polesine, e quindi si trova nella stessa condizione dei tre inquisiti. Sia socialisti che cattolici presentano un ricorso contro l’elezione dei quattro consiglieri. [Dizionario Biografico degli italiani Treccani]
Roma. Il Congresso dell’Associazione dei Comuni, per un’azione di sorpresa dei delegati socialisti, vota mozioni contro la proibizione dei comizi popolari.
Torino. Voto dell’Associazione degli industriali al ministro Salandra plaudendo al mantenimento dell’ordine e della perfetta neutralità.
• Vergato.
Una conferenza anarchica contro la guerra termina con gravi disordini.
Napoli. A Piazza di Pandola (Avellino) trovato in casa assassinato un contadino di 67 anni, derubato per oltre 200.000 lire.
• Potenza.
Una frana enorme ostruisce per oltre tre chilometri la linea Potenza-Napoli tra Tito e Picerno.
• Vienna.
Con ordinanza ministeriale è creato l’istituto di guerra per il commercio del grano allo scopo di ripartire le provviste disponibili di grano e di prodotti di macinazione secondo i principii commerciali [ill.it 7/3/1915].

Mercoledì 18 gennaio 2017
DAI GIORNALI DI OGGI





















thread len: / ads to show: 20 / ads: 20