I guadagni d’oro di Ivanka&Jared: 82 milioni di dollari extra Casa Bianca - Cinquantamila.it

Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  giugno 13 Mercoledì calendario

I guadagni d’oro di Ivanka&Jared: 82 milioni di dollari extra Casa Bianca

Lui riceve profitti dalla compravendita immobiliare, lei riscuote i diritti di immagine delle tante aziende di abbigliamento e cosmetica alle quali è associata. Insieme i coniugi Jared Kushner e Ivanka Trump hanno guadagnato l’anno scorso la bellezza di 82 milioni di dollari, che potrebbero salire fino a 220 se fosse possibile fare una lettura più accurata della relazione finanziaria dei loro affari. 
Il genero e l’unica figlia del presidente che lavorano con lui a Washington, al momento di entrare nella Casa Bianca avevano annunciato che avrebbero preso distanza dagli affari che fino ad allora avevano condotto. La documentazione pubblicata lunedì dall’amministrazione Trump mostra invece che quella separazione è pressoché impossibile, e che i due sono ancora coinvolti con effetti misurabili a peso d’oro nella loro passata dimensione di imprenditori. Quello che invece non è possibile stabilire dai documenti è se alcuni degli affari milionari sono stati conclusi con la partecipazione di individui o entità straniere con le quali i coniugi sono entrati in contatto per via del loro lavoro istituzionale. 
Il sospetto di un possibile conflitto di interessi è stato ventilato nel corso dei viaggi asiatici di Ivanka, dove le scarpe da lei firmate e la linea di cosmetici che porta il suo nome sono alquanto popolari, e durante il rifinanziamento del grattacielo sulla quinta avenue, gioiello di famiglia dei Kushner. Jared è uscito dalla società che ne detiene il possesso un anno fa, e che soffriva di un indebitamento di un miliardo di dollari. Dopo la sua dipartita lo stabile ha ottenuto un prestito da parte di una banca collegata ad un fondo del Qatari, uno dei paesi nei quali il genero di Trump ha svolto un’attività di mediazione nel tentativo di riaprire il tavolo per il negoziato sulla pace in Medio Oriente.
L’IMPERO IMMOBILIARE
Jared ha condotto transazioni immobiliari per un totale di due miliardi di dollari negli ultimi due anni, con immobili di alta visibilità in Times Square a Manhattan, e grandi condomini a Brooklyn e in New Jersey. In realtà almeno il 90% dell’impero immobiliare che deteneva prima dell’elezione del suocero alla Casa Bianca è ancora nelle sue mani. 
L’anno scorso i profitti sulle compravendite hanno prodotto circa 70 milioni di dollari, che compensano lautamente la rinuncia ad un salario per il ruolo di consigliere speciale del presidente, da lui decisa un anno e mezzo fa.Ivanka ha riscosso 3,9 milioni di dollari per la sua porzione di proprietà del Trump International Hotel di Washington, la gallina dalle uova d’oro della famiglia, ma anche una discreta fonte di imbarazzo visto che ospita molti dei dignitari che passano dalla capitale in visita al presidente. Cinque milioni le sono arrivati dalla società che amministra i suoi marchi, e altri due dalla vendita di proprietà che la legavano al padre e agli altri fratelli; 243.000 dollari le sono stati versati come anticipo sulla scrittura di un libro. 
Nel complesso i due rampolli vantano un patrimonio comune di 811 milioni di dollari. Niente male per una coppia non ancora quarantenne e con tre figli a carico, costretta a vivere in trasferta per motivi famigliari.