Diritto & Rovescio - Cinquantamila.it

Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2018  febbraio 13 Martedì calendario

Diritto & Rovescio

Circolano con insistenza, sugli organi di stampa che contano e nei talk show con la puzza sotto il naso, delle fake news (dette anche balle) che sono semplicemente imbarazzanti, dato che potrebbero essere facilmente scoperte come tali, anche dai non specialisti. La prima è che con il 40% dei voti si conquista la maggioranza dei seggi in Parlamento. È un leitmotiv strombazzato da Berlusconi. Peccato (per lui) che sia una balla come dimostra ampiamente Cesare Maffi a pag. 4. L’altra balla è che, se non si riuscirà a costruire una maggioranza in Parlamento, si rifaranno le elezioni. Secondo voi, i deputati e i senatori (dopo aver investito, per poter essere eletti, fondi e fatiche nella campagna elettorale), si daranno da fare per andare a casa (e magari per non ritornare più in parlamento, visto che è sempre un terno al lotto)? Basti pensare che, nella passata legislatura, ben 526 parlamentari hanno cambiato casacca. Il trasformismo costa (forse) la prima volta. Ma poi diventa un’abitudine. Oplà e si sta qua.