Il sì e l’anello. L’unione civile di Vendola - Cinquantamila.it

Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  novembre 29 Mercoledì calendario

Il sì e l’anello. L’unione civile di Vendola

Dopo il piccolo Tobia fatto nascere all’estero è arrivato il «matrimonio». Nichi Vendolae il suo compagno Ed Testa si sono uniti civilmente, sabato scorso in gran segreto, davanti al sindaco di Rivalta (Torino), amico di entrambi. «Vivo una felicità speciale – ha scritto Ed su Fb —: qualche settimana fa ho partecipato alla prima riunione dei genitori all’asilo di mio figlio e qualche giorno fa ho sposato l’uomo che amo e con cui vivo da 15 anni». Vendola non potrà adottare Tobia, figlio anagrafico di Ed.