Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 2017  settembre 13 Mercoledì calendario

Andrea’s Version

Papa Ciccio che elogia l’Italia, il governo, che applaude sotto sotto il nazista Minniti; che il più possibile accogliere si deve, e ci mancherebbe pure, ma non tutti si può; che bisogna integrare, non solo far finta di accettare; che le prigioni in Libia sono di merda, certo, ma mica può farsene carico l’Italia da sola (la quale, se intanto si occupasse delle prigioni in casa sua, poi questo detto tra parentesi dall’ennedierre, già sarebbe un bel grasso che cola); che soprattutto compassione ci vuole, questo sempre, poi soccorre altresì la prudenza; e infine, gesuita quanto Ciccio resta, che perversamente gode all’idea dei D’Alema, dei Giannini, dei Saviano, dei Bersani e dei Gotor accampati a san Pietro, perché, come dire? accoglierli è magnifico; anche se, dal corridoio di Raffaello, qualche vacca ogni tanto va levata.