Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Maria Rita Saulle

• Caserta 3 dicembre 1935 – Roma 7 luglio 2011. Fu giudice della Corte costituzionale (dal novembre 2005 fino al decesso, nominata dal presidente della Repubblica). Carriera accademica conclusa da ordinario alla Sapienza di Roma.
• «Grande esperta di diritto internazionale, ha sempre unito una forte passione per i diritti umani ad un cattolicesimo molto impegnato» (La Stampa).
• Fu «molto vicina al cardinale Ruini» (Alessandro Calvi) [Rif 9/9/2009].
• «Autore di oltre 40 volumi in materie internazionalistiche, ha contribuito alla stesura di Convenzioni internazionali su temi quali la tutela delle donne, delle persone disabili e, soprattutto, dei bambini. Alla Corte Costituzionale è stata relatore di importanti decisioni in tema di assistenza alle persone disabili, di tutela della maternità, di misure a sostegno della famiglia» (Giuseppe Brienza).
• «Era una professoressa che ai suoi studenti insegnava non solo il diritto ma anche a vivere. Emblematiche le sue frasi lapidarie, che colpivano nel profondo. “Quando qualcuno ti dà la possibilità di scegliere, fallo senza pensarci. Non sempre si ha questa fortuna”, diceva ai suoi ragazzi all’università» [Barbara Speca, Rivoluzioneliberale.it].
• Era sposata con Francesco e madre di Domenico e Maria Adelaide.