Questo sito utilizza cookies tecnici (propri e di terze parti) come anche cookie di profilazione (di terze parti) sia per proprie necessità funzionali, sia per inviarti messaggi pubblicitari in linea con tue preferenze. Per saperne di più o per negare il consenso all'uso dei cookie di profilazione clicca qui. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie Ok, accetto

 0000  00 calendario

Biografia di Silvio Mondinelli

• Gardone Val Trompia (Brescia) 24 giugno 1958. Alpinista. Il tredicesimo nella storia ad aver raggiunto la vetta dei 14 Ottomila (terzo italiano dopo Reinhold Messner e Sergio Martini, sesto al mondo senza far uso di ossigeno supplementare). Primo della serie il Manaslu (11 ottobre 1993), ultimo il Broad Peak (12 luglio 2007).
• Detto Gnaro, bambino nel dialetto della Val Trompia, «non si definisce un alpinista ma un atleta o un “pestaneve”. Infrange i tabù della cultura alpina, al punto da posare nudo per la pubblicità, come il ciclista Cipollini, ma sulle riviste del Cai» (Alberto Papuzzi).
• Noto anche per i molti soccorsi effettuati durante le sue spedizioni extra-europee. In seguito alle sue spedizioni ha iniziato a raccogliere fondi per aiutare la popolazione Sherpa della valle del Kumbu, in particolare i bambini. Con i fondi raccolti è stata finanziata la costruzione e la gestione di una scuola a Namche Bazar. Nel 2000 insieme a sette amici costituì una onlus denominata «Amici del Monte Rosa» con lo scopo di aiutare le popolazioni nepalesi.